Régler sa position à vélo

La giusta posizione in bicicletta

Regolare correttamente la posizione in bicicletta previene il dolore e l'affaticamento. Inoltre, garantisce prestazioni migliori.

La giusta posizione sulla bicicletta rende l'attività più confortevole ed evita inutili rischi di lesioni. Regolare correttamente la posizione sulla bicicletta evita dolori e affaticamenti. Inoltre, garantisce prestazioni migliori. È bene sapere che per ogni tipo di allenamento, per ogni tipo di telaio e per ogni persona esiste una posizione ideale. Ecco maggiori dettagli sui diversi punti da controllare per effettuare il miglior studio posturale.

Quale posizione per il ciclismo in base all'uso?

Per garantire un buon livello di comfort in bicicletta, i ciclisti devono sempre adattare la loro posizione in base all'uso che ne fanno. Ad esempio, la posizione più comoda su una bici da città è diversa da quella ottimale su una bici da strada. Anche il tipo di bicicletta deve essere preso in considerazione. Inoltre, poiché ogni persona è anatomicamente diversa, per guidare una bicicletta in modo confortevole è necessario tenere conto anche delle proprie misure. La lunghezza delle braccia, delle gambe, del cavallo e del busto sono tutti fattori importanti per trovare la posizione ideale. Tutto dipende dalla morfologia dell'individuo.

Quale posizione devo assumere su una bici da città?

Se si pedala prevalentemente in città e su una bicicletta di tipo olandese, la posizione ideale da adottare è quella cosiddetta "eretta". La forma di queste biciclette richiede che il ciclista abbia il busto più dritto possibile. In altre parole, il ciclista deve essere quasi verticale rispetto al suolo. Ciò è dovuto alla posizione del manubrio di queste biciclette. Sono molto curvi e richiedono che le mani siano posizionate il più vicino possibile al corpo. È adottando questa posizione che si garantisce il comfort dell'utente su questo tipo di bicicletta. Questa postura permette di pedalare a un ritmo moderato senza affaticarsi. In questa posizione, la colonna vertebrale mantiene la sua forma naturale. Le braccia e le mani sono solo leggermente tese. Il marchio Humpert Ergotec offre appendici ideali per questa posizione rilassata. Realizzati in acciaio o alluminio, sono ideali per l'uso urbano.

Tuttavia, la posizione verticale consentita dalla bici olandese è consigliata solo per brevi distanze in città. Poiché il peso del ciclista è meno distribuito, si poserà quasi interamente sui glutei. La scelta della sella bike è fondamentale. Optiamo per una sella speciale per bici olandese, particolarmente confortevole grazie alla sua imbottitura in gel. Il modello Holland Gel di Selle Royal è progettato con un'ergonomia perfetta per gli utenti olandesi di biciclette. Inoltre, è misto e si adatta sia alla posizione della bici femminile che maschile.

Per ottimizzare il comfort, scegliete pedali antiscivolo per la città. Permettono di tenere il piede ben saldo sul pedale, anche in caso di pioggia. Per il comfort in città sono disponibili modelli robusti e larghi. Sono inoltre dotati di catarifrangenti per migliorare la visibilità.

Qual è la migliore posizione su una bici da trekking o da viaggio?

Se possedete una bici da trekking e pedalate in città, su strade o sentieri, è consigliabile adottare una posizione leggermente più inclinata in avanti. Questo perché il manubrio di questo tipo di bici è meno curvo di quello delle bici olandesi. Ciò ottimizza il comfort sulle strade versatili percorse dalle bici VTC. Questa impostazione della posizione del velo vtc è ideale anche per avere una buona visibilità sul traffico o sui sentieri.

Su strada, questa postura permette di sfruttare un migliore trasferimento della forza di pedalata. Infatti, è un po' più vicina alla posizione della bici da strada che a quella della bici olandese. Sui sentieri, garantisce un migliore assorbimento degli urti. Inoltre, per un miglior comfort in fuoristrada, è sempre preferibile una bicicletta da strada con sospensioni o ammortizzatori. Oggi esistono molti modelli di mountain bike sospese sul mercato. Possono essere dotate di una forcella anteriore sospesa.

.

Tuttavia, va notato che in questa posizione inclinata le braccia possono essere utilizzate un po' di più. Il peso è distribuito in modo più uniforme sui punti di appoggio ed è più facile pedalare per molti chilometri e fare una gita in bicicletta, ad esempio. Per una buona posizione delle mani su una bici da strada polivalente, il manubrio da trekking è la scelta migliore. Per il cicloturismo e le lunghe distanze, i manubri multiposizione sono ideali. Offrono molte posizioni diverse per le braccia, consentendo al ciclista di alternare le posizioni in base all'affaticamento muscolare. La possibilità di scegliere tra queste diverse posizioni ciclistiche previene, ad esempio, il dolore al polso.

Su questo tipo di bicicletta, anche la posizione dei piedi sul pedale è importante. La scelta dei pedali giusti per il vostro stile di guida è quindi essenziale. Per adottare la migliore postura possibile su una bici da trekking, si può optare per i pedali reversibili. Sono dotati di due lati, che consentono di utilizzare il lato con la pedana o quello con il pedale automatico. Quest'ultimo permette al ciclista di mantenere una posizione ottimizzata dei piedi sui pedali della bicicletta. Inoltre, per evitare i furti in città, i pedali rimovibili possono essere facilmente sganciati dalla bicicletta quando è parcheggiata. Si può quindi approfittare dell'opportunità di acquistare pedali di alta gamma senza il rischio che vengano rubati.

Per quanto riguarda la sella, i modelli progettati per le bici da trekking consentono di mantenere una posizione comoda durante i tour di più giorni. Le selle progettate per l'anatomia femminile offrono una posizione ideale per le donne durante le lunghe pedalate. Per gli uomini, sono disponibili molte selle specifiche per il trekking. Produttori specializzati come XLC hanno progettato un'apertura ergonomica al centro della sella per ridurre al minimo i punti di pressione.

Quale posizione assumere in mountain bike per ottimizzare comfort e prestazioni?

La postura della mountain bike è leggermente apiù dritta per aumentare la stabilità su terreni sconnessi. Ci dotiamo quindi di un attacco manubrio più lungo rispetto alle city bike per allungare la schiena. A livello del gancio, lo scegliamo piatto e piuttosto basso per una migliore maneggevolezza. Anche la regolazione della posizione della mountain bike viene effettuata dalla sella. Per determinare l'altezza corretta, è necessario toccare il suolo con la punta dei piedi quando si è seduti sulla bicicletta. Per calcolare con precisione l'altezza, puoi anche misurare il cavallo e moltiplicare il risultato per 0,875. I reggisella telescopici consentono di regolare rapidamente l'altezza della sella senza dover scendere dalla bici. Questo permette in particolare di migliorarne la sicurezza durante le discese.

In che posizione guidare una bici da corsa?

Anche la posizione ideale su una bicicletta da corsa (o da strada) è una posizione reclinata o addirittura prona. In effetti, l'inclinazione richiesta è molto maggiore. Questa è la posizione in cui il livello di comfort è ottimale per il ciclista su strada. Questa postura alleggerisce le spalle e il collo, soprattutto quando si percorrono lunghe distanze. Inoltre, offre un buon sostegno alle mani. Inoltre, questa posizione della bicicletta da strada previene il mal di schiena perché è meno sollecitata.

Anche la colonna vertebrale e i muscoli dei glutei sono meno sollecitati. La pendenza maggiore permette al ciclista di godere di una migliore aerodinamica. Inoltre, è ideale per massimizzare le prestazioni. Infatti, questa postura è il modo più efficiente per trasmettere tutta la potenza della pedalata.

Tuttavia, questa significativa inclinazione del busto richiede uno sforzo maggiore da parte di tutto il corpo. Per evitare l'affaticamento e i primi dolori, si raccomanda quindi un allenamento regolare e una buona preparazione prima di ogni corsa.

La posizione sul manubrio delle biciclette da strada è variabile per consentire al ciclista di ottimizzare le proprie prestazioni in qualsiasi momento. Queste posizioni multiple del manubrio prevengono anche il dolore. Se il ciclista inizia a stancarsi, può cambiare posizione spostando le mani sul manubrio. Offriamo diversi manubri da strada comodi e aerodinamici.

Per le biciclette da triathlon e da cronometro è consigliabile utilizzare una posizione con prolunga. Questo elemento funziona come un bracciolo e permette al ciclista di appoggiare gli avambracci sul manubrio. Offre una migliore penetrazione dell'aria e previene il dolore alle braccia.

Le selle che offrono una posizione aerodinamica per bici da strada sono strette e leggere. Permettono di adottare una posizione atletica da bici da strada, con la schiena inclinata a 30°. Il loro design ergonomico è costituito da un'apertura al centro della sella. Questo riduce il dolore e ti permette di guidare su lunghi viaggi.

Su strada, pedali specifici favoriscono una buona posizione per salire sulla bici. I pedali automatici sono particolarmente vantaggiosi perché posizionano automaticamente il ciclista nella posizione ottimale. Questi pedali sono progettati per offrire le migliori prestazioni possibili consentendo al ciclista di mantenere sempre la stessa posizione dei piedi sul pedale della bicicletta. Anche i pedali con fermapiedi integrati sono una buona alternativa. Sostengono il piede e aumentano la forza della pedalata.

Quale posizione su una cyclette?

Per la cyclette, il manubrio è all'altezza della sella o leggermente più alto. Si tratta spesso di manubri multiposizione che migliorano il comfort. In generale, puoi regolare la sella solo su questo tipo di bici. Per regolare correttamente la posizione della cyclette, la gamba deve essere leggermente piegata quando il pedale è al minimo.

Quale posizione sull'ellittica? Sul trainer ellittico, la schiena è dritta e i piedi appoggiati sulle piattaforme. Per pedalare usiamo la forza del tallone, lo premiamo per abbassare il pedale verso il basso e togliamo il tallone per alzarlo. All'altezza delle braccia, afferrare delicatamente le maniglie con le spalle rilassate, in modo da non affaticare troppo i muscoli del trapezio.

Come regolare la posizione in bicicletta? 7 punti da controllare

Oltre a scegliere la bicicletta giusta per il lavoro, ci sono altri dettagli da controllare per assicurarsi di essere a proprio agio sulla bicicletta. In particolare, dovreste prestare particolare attenzione ai seguenti punti:

  • L'altezza della sella
  • Schienale della sella
  • Lunghezza dell'attacco manubrio
  • Altezza e lunghezza del manubrio
  • Lunghezza delle pedivelle
  • La corretta tecnica di pedalata
  • Studio posturale

Come regolare l'altezza della sella?

L'altezza del sedile è la lunghezza tra l'asse del movimento centrale e il cuscino del sedile. Un metodo per determinare l'altezza ideale della sella è misurare la lunghezza del cavallo. Questa misura deve quindi essere moltiplicata per 0,885. Per un comfort ottimale, la sella dovrebbe essere il più alta possibile con i fianchi. In altre parole, quando sei seduto lì, la punta dei tuoi piedi deve essere sempre in grado di toccare terra.

Nella posizione della bici da strada, bisogna prestare particolare attenzione per garantire che "seduti in sella, tallone su pedale, gamba rimanga quasi estesa". In caso contrario, sali o scendi dalla sella fino a trovare la giusta posizione. Ottieni aiuto per mantenere la bici dritta o appoggiata a un muro.

Regolazione dell'arretramento della sella per una posizione di pedalata confortevole

Una volta trovata la giusta altezza della sella, è necessario regolare l'arretramento della sella. Si noti che un buon arretramento della sella è un compromesso tra potenza e flessibilità della pedalata. Per effettuare questa regolazione, iniziate a posizionare la sella in orizzontale. Usate un righello per assicurarvi che sia orizzontale. Per le donne, la punta della sella sarà leggermente inclinata in avanti.

Per regolare correttamente il contraccolpo, utilizzare un metro a piombo. Salite in sella e mettete le pedivelle in posizione orizzontale. Quindi lasciate cadere il filo a lato del ginocchio. Se il filo è allineato con l'asse del pedale, l'arretramento della sella è buono. Se cade davanti, è necessario spostare la sella indietro. Se il filo cade dietro l'asse, spostatelo in avanti. Si noti che un buon arretramento della sella consente anche una migliore distribuzione del peso sulla bicicletta.

Vi invitiamo a consultare il nostro tutorial per maggiori informazioni sulla scelta e la regolazione della sella della vostra bicicletta.

Regolazione dell'attacco manubrio per una posizione ciclistica ideale

Dopo l'arretramento della sella, l'attacco manubrio è l'elemento successivo da regolare. In questo caso, è necessario regolare la distanza tra la sella e il manubrio. Questa regolazione consente di avere una buona seduta sulla bicicletta. L'obiettivo è quello di riuscire a piegare correttamente il tronco e di non essere troppo lontani o troppo vicini alla posizione di guida. A tal fine, salite sulla bicicletta, quindi inclinate il busto verso il manubrio in modo che le braccia e gli avambracci formino un angolo di circa 125°. In questa posizione, iniziate a pedalare all'indietro. Durante la pedalata, assicuratevi che, quando la pedivella si appoggia sul prolungamento del tubo obliquo del telaio, il ginocchio tocchi solo leggermente il gomito.

Se si scontrano, l'attacco manubrio è troppo corto. Se non si toccano con un ampio spazio, l'attacco manubrio è troppo lungo. Per quanto riguarda l'altezza, è necessario assicurarsi che la parte superiore dell'attacco manubrio non sia troppo alta. Idealmente, dovrebbe essere sempre da 1 a 2 cm più bassa del piano orizzontale della sella.

Scoprite tutto quello che c'è da sapere su come scegliere l'attacco manubrio giusto per il vostro stile di guida.

Regolazione del manubrio in base al vostro stile di ciclismo

In questo caso, la lunghezza del busto, delle braccia e la flessibilità lombare sono indicazioni da tenere in considerazione per la regolazione e la scelta del manubrio. Per determinare la larghezza corretta del manubrio, è sufficiente misurare la larghezza delle spalle. La larghezza ideale del manubrio dovrebbe essere più o meno uguale alla larghezza delle spalle.

Per quanto riguarda la profondità, minore è la profondità, minore è l'inclinazione del torace. Una profondità ridotta del manubrio è quindi preferibile se si cerca un maggiore comfort. Per uno stile di guida più sportivo, si consiglia una profondità maggiore del manubrio. Un manubrio più profondo permette al bacino di inclinarsi maggiormente, favorendo il lavoro di potenza.

Leggete su come evitare i classicidolori da ciclismo e sulle possibili soluzioni per i manubri.

Quale lunghezza delle pedivelle è necessaria per una buona postura in bicicletta?

Per quanto riguarda le pedivelle, la lunghezza giusta è particolarmente importante se la bicicletta è di tipo da strada/corsa. La lunghezza delle pedivelle è il fattore che influenza la quantità di forza sviluppata con uno sforzo costante. Può anche influenzare la cadenza di pedalata. In generale, per le biciclette da strada, la lunghezza delle pedivelle varia da 165 mm a 180 mm. Per trovare le pedivelle giuste per voi, prendete in considerazione la misura del vostro cavallo. Poi fate semplicemente riferimento alle tabelle standard (esempio sotto). Esse vi daranno la lunghezza delle pedivelle più adatta.

Mesure de l'entrejambe en cmLongueur des manivelles en mm
EJ < 74 165
74 ≤ EJ ≤ 80 170
81 ≤ EJ ≤ 86 172.5
87 ≤ EJ ≤ 93 175
EJ > 93 180

Tecniche di pedalata per mantenere una buona posizione in bicicletta

Per il vostro comfort in bicicletta, è importante adottare la giusta tecnica di pedalata. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato che pedalare correttamente riduce l'affaticamento muscolare. Inoltre, migliora le prestazioni. La pedalata su una bicicletta deve essere idealmente fluida, rotonda e con un ritmo regolare. Tuttavia, ci sono alcune regole di base da seguire.

.

Prima di tutto, adottare la posizione giusta. In questo caso, bisogna assicurarsi che le braccia siano sempre sufficientemente piegate. Il bacino deve essere fisso per evitare di dimenarsi. L'obiettivo è concentrare tutta l'energia nelle gambe. A tal fine, è essenziale una buona regolazione della sella. Quando si pedala, evitare di pedalare sui talloni. È inoltre sconsigliabile pedalare sull'arco del piede. Il modo migliore per pedalare in modo efficiente è usare l'avampiede. Si tratta della parte che va dal metatarso alla punta del piede. La piccola protuberanza sotto il metatarso dovrebbe idealmente trovarsi sopra l'asse del pedale. Durante la pedalata, assicuratevi che l'anca, il ginocchio e la caviglia siano sempre allineati. In questo modo vi sentirete a vostro agio sulla bicicletta ed eviterete affaticamenti o dolori fisici.

Per aiutarti a trovare la posizione giusta, prendi in considerazione l'utilizzo di fermapiedi e pedali automatici. Inoltre, non esitate a fare riferimento a un professionista.

scelta di fermapiedi e cinturini per pedali .

Lo studio posturale per trovare la tua posizione in bici

Per trovare la posizione ideale sulla bicicletta, anche lo studio posturale è una soluzione. Questa tecnica consiste nel prendere in considerazione i tuoi dati morfologici per determinare o ottimizzare la tua posizione sulla bici. Si fa con professionisti specializzati e permette ad esempio di favorire il comfort. Aiuta anche a migliorare l'aerodinamica o le prestazioni a seconda del tipo di pratica e della bici. La posizione della bici da strada, ad esempio, sarà allungata per una migliore penetrazione dell'aria.

Questo studio posturale si svolge in più fasi. Il soggetto inizia fornendo le sue misure morfologiche (altezza, peso, lunghezza degli arti, ecc.), in modo che gli specialisti possano effettuare vari calcoli. Questi calcoli vengono utilizzati per definire la posizione più adatta sulla tua bici o quando acquisti una futura bici. I risultati ottenuti consentono inoltre di definire la tipologia di sella, manubrio, telaio o scarpa più appropriata. Inoltre, uno studio posturale permette di evitare alcuni dolori causati da una cattiva postura durante la pedalata. È utilissimo per eliminare tendiniti, contratture muscolari lombari o cervicali. Promuove inoltre la costante ricerca della performance.

Posizione in bicicletta e dolore alla schiena, al collo o alle spalle: cosa fare?

Maux de dos à vélo

A proposito di dolori da ciclismo, è importante sapere che possono essere causati da una cattiva postura. Per evitarli, di solito è sufficiente correggere la posizione e affinare le impostazioni.

Se la vostra posizione in bicicletta provoca dolore al collo o alle spalle, controllate:

  • impostazioni e dimensioni del manubrio
  • La distanza tra la sella e il manubrio.

Se la postura in bicicletta provoca dolori alla schiena, regolare

  • Le impostazioni del manubrio
  • Altezza della sella e dello schienale
  • Lunghezza dell'attacco manubrio

Per evitare i dolori alle vertebre lombari:

  • Regolare l'altezza e l'inclinazione della sella.
  • Regolare la posizione dei cunei sotto le scarpe.
  • La lunghezza dello stelo può essere regolata

In caso di dolore più intenso alle vertebre, consultare il medico o il fisioterapista. La posizione della bicicletta in caso di ernia del disco, ad esempio, dipende dalla localizzazione del dolore.

In caso di dolore ai piedi, regolare:

  • la posizione dei cunei
  • Il serraggio delle cinghie
  • La posizione dei piedi sui pedali
  • Controllare anche l'usura delle scarpe

Se il dolore riguarda gli adduttori e i quadricipiti:

  • Regolare le impostazioni della sella
  • Controllare la lunghezza delle pedivelle

In caso di dolore alla rotula:

  • Controllare le condizioni dei pedali (non devono avere troppa libertà angolare e laterale).
  • Controllare l'altezza della sella
  • Assicurarsi che la sella sia sempre perfettamente allineata con il telaio

Anche lo stretching prima e dopo il ciclismo può aiutare a prevenire questi dolori. Questo è particolarmente importante quando si fa sport. Se uno o più di questi dolori persistono nonostante le buone regolazioni e l'adozione di una buona posizione sulla bicicletta, è opportuno consultare un medico. È importante notare che alcuni dolori da ciclismo possono avere altre cause, oltre alla cattiva postura o alle regolazioni errate. In questo caso, solo il medico può dare il consiglio giusto.

I vantaggi della bici reclinata

Un homme pédalant sur un vélo couché

Per godere delle gioie della pedalata con un buon livello di comfort, si può anche optare per una bicicletta reclinabile. Con questo tipo di bicicletta non c'è da temere alcun dolore. La posizione reclinata richiede solo un po' di lavoro per le gambe. In particolare, sollecita molto meno la schiena, il collo, le braccia e le spalle. Inoltre, questa posizione favorisce un migliore trasporto venoso. Dal punto di vista cardiovascolare, il carico di lavoro sul cuore è molto più basso. Si possono percorrere distanze più lunghe senza stancarsi.

In termini di aerodinamica, una bicicletta reclinata permette al ciclista di offrire solo una piccola area frontale. La resistenza dell'aria è molto più bassa. L'efficienza di una bicicletta reclinata può quindi essere superiore del 10-20% rispetto a quella di una bicicletta tradizionale. Inoltre, la posizione bassa della bicicletta consente una maggiore sensazione di velocità. In curva, permette di continuare a pedalare senza il rischio che uno dei pedali sfiori il terreno. Ciò rende questo tipo di bicicletta molto efficiente per le discese e le curve. Inoltre, il supporto sulla schiena e sulle spalle consente di trasmettere meglio la potenza ai pedali.

Infine, con una bicicletta reclinabile non ci si deve più preoccupare dei problemi di altezza. La stessa bicicletta può essere utilizzata da chi è alto 1,60 m o fino a 2 m di altezza.

Ora avete tutte le informazioni necessarie per regolare la vostra posizione in bicicletta.

Sullo stesso tema
Comment bien choisir ses vêtements de vélo ?
Confort

Content is handled by Storyblok.

Comment choisir le meilleur cintre gravel ?
Confort

Content is handled by Storyblok.

Choisir et installer son garde-boue
Confort

Content is handled by Storyblok.